Siena Hotels
Toscana Hotels Castelnuovo Berardenga country




RELAIS VILLA ARCENO


Storia: La Tenuta di Villa Arceno è situata sulle colline vicino Siena, una delle più prestigiose zone del Chianti Classico nel cuore della Toscana. La tenuta si estende per oltre 1000 ettari di boschi, laghi, vigneti ed uliveti nei pressi del piccolo borgo medievale di San Gusmè. Nel 1504 la tenuta fu acquistata dalla famiglia del Taja di origine lombarda. La famiglia acquisì sempre più terreni e ricchezze nel corso dei due secoli e mezzo raggiungendo il massimo dello splendore tra la metà del 1600 e la fine del 1700, per decadere poi lentamente a seguito di spese eccessive e di investimenti sbagliati. Era una famiglia di umile estrazione che nel corso di tre secoli riuscì a costruirsi un piccolo impero arrivando anche a titoli di assoluta eccellenza come quello cardinalizio. La Famiglia del Taja trasformò la tenuta in un conglomerato di fattorie autosufficienti capaci di provvedere a tutte le necessità: dal bestiame, alle verdure, dal vino all’olio, dal farro e persino al baco da seta, alla cardatura della lana, alla tessitura. La Tenuta aveva ben due molini oltre a fornaci e calcinaie che fornivano il materiale per le costruzioni. Nel 1828 la Tenuta di Arceno fu venduta alla prestigiosa famiglia senese Piccolomini Clementini. Con l’arrivo dei Piccolomini, in particolare con il Cavalier Emilio, la Villa e la Tenuta vennero ancora una volta migliorati. La Villa fu arricchita con lo splendido parco romantico e il lago realizzati dal famoso architetto senese Agostino Fantastici. L’ultima famiglia che si è succeduta nella proprietà è Niccolai Gamba Castelli.

La Villa: Costruita nel 1671 la Villa è stata ristrutturata nel 1991 per essere adibita a raffinata dimora di campagna. Villa Arceno deve la sua unicità all’incomparabile bellezza del suo territorio, al lusso discreto dei suoi interni, unitamente all’attento ed accurato servizio. Allo charme di un’antica residenza di campagna si aggiunge l’efficienza di un albergo moderno. Il corpo centrale della Villa ha due portali d’ingresso ad est ed ad ovest, pensati originariamente come accesso coperto per le carrozze. Ai lati dell’atrio centrale, diviso in campate con volte a crociera, si snodano il ristorante , le sale di soggiorno ed il bar con affaccio diretto su i giardini all’italiana. Mediante un’ampia scala si accede ai tre piani superiori dove sono dislocate le sedici camere e suite. Questa elegante struttura è in grado di soddisfare tutte le esigenze di coloro che, alla riscoperta di antichi tesori, o per godersi semplicemente la serena atmosfera della Tenuta, vorranno visitare questo splendido angolo della Toscana.

La Cappella: La cappella di San Giovanni in Arceno nasce insieme al complesso della Villa seicentesca, per opera dell’architetto senese Agostino Fantastici. Si accede per mezzo di un’ampia scalinata in cotto. La facciata e la sua unica navata, coperta con volte a vela sorrette da peducci in pietra serena, presentano un’eleganza neoclassica. Di spiccato valore sono le tre tele settecentesche di autore senese raffiguranti San Bernardino, l’Estasi di Santa Caterina, lo Spirito Santo che appare ad un monaco francescano, oltre all’altare in pietra serena.

Il Parco: Voluto da Emilio Piccolomini Clementini, ideato da Agostino Fantastici intorno al 1830, il grandioso Parco “Romantico” è stato creato per dare degno contorno alla residenza di Villa Arceno. Fedele all’idea di giardino da lui inteso come “luogo di delizie” destinato alla coltura di piante di agrumi, ricco di boschetti, di alberi di varie specie, di canali, di laghetti, di fontane e piccoli templi, è un bellissimo esempio di giardino cosiddetto “paesaggistico” sviluppatosi in quegli anni in seguito alla diffusione del giardino “all’inglese”. Tra la folta vegetazione boschiva che funge da cornice ad un laghetto formato rare, come la sequoia, la canfora e il cedro del Libano. episodi architettonici (tempietto, luoghi di silenziosa intimità con panchine, radure con specie arboree monumentali, statue), approdo, darsena, ricovero barche ed alcune isolette artificiali, come luoghi di sosta amena, collegate alle rive da ponti in legno.

Le Camere Superior: Le camere denominate Superior sono nove ed includono quattro camere comunicanti. Dislocate fra il primo ed il secondo piano della Villa sono tutte in impeccabile stile impero. La loro caratteristica principale è l’ampiezza e la luminosità. Alcune sono dotate di balcone, altre di quattro ampie finestre.

Le Junior Suite: Le tre Junior Suite differiscono dalle Superior perché più ampie e spaziose. Le due Junior Suite ubicate al secondo piano hanno un loggiato che si affaccia sul giardino principale ed i vigneti.

Le Suite: Le Suite sono quattro. Due sono suddivise tra zona giorno e zona notte da due stanze separate. Tutte hanno la stanza guardaroba. La Suite denominata del Cardinale, ubicata al primo piano, ha un aspetto maestoso dato dalle tre grandi porte finestre che si affacciano sul giardino principale e dall’alto soffitto a cassettoni in legno. Da menzionare le due porte interne disegnate dall’architetto Fantastici. La Suite ubicata al piano più alto, caratterizzata da un ampio terrazzo, gode di una vista mozzafiato a perdita d’occhio.

Servizi disponibili in tutte le camere: Linea telefonica esterna, Tv satellitare, Aria Condizionata, Minibar, Linea cortesia ed accappatoio, Asciugacapelli, Cuscino in piuma d’oca ed anallergico, Servizio in camera 24 ore, Servizio di lavanderia e stireria.

Il Ristorante: Il Ristorante interno e la terrazza sono situati al piano terra della villa prospicenti i giardini all’italiana. La cornice sobria della villa signorile chiantigiana e la raffinata atmosfera donano all’ospite una piacevole esperienza. La cucina rispecchia la cultura culinaria di Gualtiero Mancini fondata sul fedele rispetto per la tradizione, genuinità dei prodotti del territorio, rigore e semplicità di preparazione. L’elaborazione dei piatti, affidata al giovane chef Piero Sansone e alla sua brigata, è in continua evoluzione, leggera e stimolante, con tipici sapori mediterranei. Le carni e gli ortaggi sono prodotti biologici provenienti sia dalla tenuta che da piccole fattorie locali a conduzione familiare. Il servizio nella sala ristorante è altamente professionale e al contempo amichevole.

Attività e Relax: La Villa gode di assoluta tranquillità e la sua impostazione è esclusivamente naturistica. Le rilassanti passeggiate lungo i viali di cipressi o all’interno del parco romantico, svelano suggestivi paesaggi su vigneti ed uliveti, e sulla città di Siena che si estende in lontananza. Ad ogni passo si può ammirare la Villa inquadrata in modo diverso in uno scenario degno della sua bellezza. La ricca vegetazione offre colori e profumi diversi ad ogni stagione.


Piscina e Tennis: La piscina di forma elegante e di incomparabile bellezza è incastonata in una terrazza naturale tra olivi e vegetazione mediterranea. L’attento servizio renderà ancora più piacevole rigenerasi a contatto con la natura.
Il campo da tennis con pavimentazione sintetica è situato a pochi metri dalla villa.





Dove siamo:




RELAIS VILLA ARCENO


The History: The Arceno estate lies on the hills around Siena, on the most prestigious area of the Chianti, deep in the heart of Tuscany. The estate stretches for more than 1000 hectares of woods, lakes, vineyards and olive groves by the medieval village of San Gusmé. In 1504 the estate was acquired by the del Taja family from the northern Italian region of Lombardy. The del Taja family of humble origin became in two centuries one of the most prominent families of the Tuscan region, owning the whole estate of Arceno, San Felice and a good part of Villa a Sesta. The family reached its full splendour in between the second half of the XVII and the end of the XVIII century, to then decline cause of the expenses it had, some bad investments, and its sumptuous and costly living. Under the del Taja family the Arceno estate underwent a process of expansion and architectural improvement. The property became an autonomous. domain, where each farm was in itself self-sufficient. They had their own livestock, their vegetables, wine, and olive- oil. They also had silkworms; as they could card and weave the wool too. The estate also had two mills and brick- kilns. In 1696 the del Taja’s obtained to convert Arceno into an independent small county. From this moment the political and social life of Arceno was regulated locally. In 1828 the entire estate of Arceno was sold to the nobleman Emilio Piccolomini Clementini, belonging to the prestigious Sienese family that gave birth to many illustrious historical characters. Once bought by Emilio Piccolomini, the villa of Arceno and the estate were greatly improved. Agostino Fantastici, the best known and fashionable architect of the period in Siena, gave to the villa the present look: he created the splendid romantic gardens, the lake, and all of the outdoor structures we can still nowadays see.

La Villa: Built in 1671 the Villa was restored in 1991 to be converted into an luxury residence, while the farm-houses on the estate renewed into comfortable and elegant country houses. The beauty of its landscape, the sober sumptuousness of its decors, together with the attentive service, makes Villa Arceno something unique. The charm of this historical residence in addition to the comfort and efficiency of a modern hotel will certainly satisfy the needs of those, who wishing to visit this splendid corner of Tuscany, want to discover ancient treasures. The central body of the villa has two entrances respectively facing East and West, both entering the ground floor gallery connecting the reading room, the bar and dining room and the extensive Italian garden. The vaulted ceiled gallery is linked to the noble floor through a large staircase which opens in a ball-room, from where it is possible to access other spaces and rooms and suites. The third level is reachable thanks to a flight of stone steps illuminated by a skylight.

The Chapel: The private Chapel named after St. John was built in 1730 reusing the volume of the old del Taja family chapel. The structure of the chapel is simple with the elegant neo- classic façade, the hall with a barrel-vault ceiling and the gray stone altar. Of great worth are the three eighteenth-century canvases portraying St. Bernardino, the Ecstasy of St. Catherine of Siena and the apparition of the Holy Spirit to a Franciscan friar.

The Romantic Park: By order of Emilio Piccolomini Clementini the architect Agostino Fantastici designed the Romantic Park in 1830. The great ‘Parco Romantico’ was conceived as “place of relish”; it is rich of rare trees and exotic plants, little canals, fountains, statues and a temple. Among others there are Sequoia, Camphor, and Cedar of Lebanon trees. The picturesque lake with its islands, the small harbour and the boat house are today used, as it was in the past for receptions and ceremonies.

Superior Rooms: Nine in total, including four connecting rooms, are located throughout the Villa. Their major characteristic is the spaciousness and the comfort. Some have balcony, others have four large windows.

Junior Suite: The Junior Suites are three, they differ from the Superior rooms because larger. The two Junior Suites on the second floor have an open gallery window which faces the main garden and the Chianti hills.

Suite: The Suites are four. Two of those have the bedroom separated from the living room . All four suites have a walk-in closet. The Cardinal Suite, located on the noble floor, has an imposing appearance characterised by three large French windows, the coffered wooden ceiling and the balcony. The Suite located on the third floor includes the large roof top terrace offering one of the most spectacular view of the Tuscan country side.

Services and Amenities available: Direct telephone line, Satellite TV, Air conditioning, Minibar, Complimentary toiletries, Hairdryer, Down pillow/non-allergenic pillow, Room service 24h, Same day laundry service available, Nightly turndown service.

Dining Room: The vaulted ceiling dining room and the veranda are located on the ground floor, facing the Italian garden. The atmosphere is that of a gentleman’s residence, warm and welcoming. The cuisine reflects the culinary culture of Gualtiero Mancini, founded on the deep respect for traditions, genuineness of the local produces and simplicity of the recipes. The culinary brigade under the guidance of the talented Chef Piero Sansone, creates a light and stimulating cuisine with typical Mediterranean flavours. All meats, poultry and vegetables used are organically grown, either on the estate or by small local farms. The service in the dining room is attentive and pleasant.


Activities & Relax: The hotel benefits from its naturist setting, and the Villa is in absolute tranquillity and quietness. The long walk through the cypress trees, the unreal stillness of the Romantic park, and the wide open landscape of vineyards and olive groves which stretches as far as the eye can see, will totally relax you! Each season has its distinctive colours and intense flavours.

Swimming pool and Tennis: By the elegant and quiet swimming pool area it is easy to relax under the shade of the olive threes.
The synthetic floor tennis court is a few steps away from the Villa.




Where we are:

Relais Villa Arceno
Località Arceno - San Gusmè, Castelnuovo Berardenga, SI, Italy



book now




Bar Bedroom Struttura d Giardino-Parco Zona panoramica Parcheggio privato Telefono in camera Ristorante Doccia Piscina Tennis
Tv Color Baby Sitting Acensore Cassaforte Aria Condizionata Frigo Bar Sala Conferenze Carte di Credito

Relais Villa Arceno Hotel Castelnuovo Berardenga

Relais Villa Arceno Hotel Castelnuovo Berardenga

Relais Villa Arceno Hotel Castelnuovo Berardenga




I NOSTRI PREZZI - OUR RATES:
DA INSERIRE - RICHIEDERE

BACK

MEDIANET Group Viale Curtatone, 7 - 53100 Siena Italy P.Iva 00966810525 Tel. 039 0577 281505 Fax 039 0577 247747 info@sienaweb.it
Copyright© 2007 MEDIANET Group snc